Chi Siamo

Associazione Christian nasce il 16 ottobre del 1998 a Busto Arsizio come realtà che desidera portare aiuto alle popolazioni più svantaggiate. Prende il suo nome da Christian Marelli, ragazzo della parrocchia di San Giovanni che il 18 gennaio 1997 ha perso la sua giovane vita sotto una valanga di neve, roccia e ghiaccio.

Questa morte non ha cancellato nei familiari, negli amici e nei conoscenti la voglia di vivere ma anzi ne ha ravvivato la forza di volontà, il bisogno di solidarietà, il senso di giustizia, il desiderio di amare e di essere amati.

Così, fu naturale ricordarlo con un’opera che sostenesse i più sfortunati, gli ultimi, i poveri, in particolare quelli che Christian aveva conosciuto durante un viaggio nelle missioni dei padri comboniani in Kenya nel 1992.

Il primo progetto sostenuto da Associazione Christian fu proprio la costruzione di un dispensario medico e farmaceutico a Kariobangi, una parrocchia nella periferia di Nairobi, fortemente voluto dai missionari comboniani che operano nella capitale kenyana.

Da lì, l’opera dell’Associazione non si è più fermata e, in stretta collaborazione con missionari di diversi ordini (Comboniani, P.I.M.E., Comunità Missionarie Laiche), ha finanziato, grazie alla generosità delle persone di Busto Arsizio e dintorni, vari progetti in Kenya, R.D. Congo, Guinea Bissau, Camerun, Sudan, Zambia, Italia, Albania, Cambogia, Bangladesh, Hong-Kong, Perù, Nicaragua, Ecuador, Haiti, Papua Nuova Guinea, a seconda delle esigenze delle popolazioni presenti. Inoltre segue l’andamento di questi progetti costantemente e organizza viaggi in loco per conoscere le varie realtà e costruire ponti di amicizia con le persone incontrate.

Da qualche anno Associazione Christian è attiva anche nel territorio con incontri di sensibilizzazione su varie tematiche quali la tutela dell’acqua, l’integrazione culturale, il fenomeno migratorio, la piaga dell’Aids, la disabilità e altri argomenti di attualità, perché crede che solo con un cambiamento dello stile di vita nella società occidentale si possa sperare nel riscatto e nella salvezza dei paesi poveri.